Chi sono

E' NATO TUTTO UN PO' PER CASO!

Nel gennaio del 2005 decido di partire, con il mio amico Piero, per un viaggio in Sudamerica.

Un paio di mesi zaino in spalla, bus, mezzi locali, da Buenos Aires a Santiago del Cile passando per la Patagonia e la Terra del Fuoco. Mi spinge la grande passione per i viaggi che mi porto dentro da sempre e tanta voglia d’avventura ripercorrendo le strade di Bruce Chatwin e i luoghi così ben raccontati da Francisco Coloane e Luis Sepulveda.

Tra gli amici più stretti, qualcuno è un po’ preoccupato, per la strada, i posti, la gente, ma io questi timori non li sento proprio dentro di me. Un pizzico d’incoscienza mi ha sempre spinto a partire per mete lontane senza preoccuparmi troppo di cosa mi sarebbe potuto accadere. 

Nasce così la richiesta di “fammi avere tue notizie, magari anche solo con un’e-mail...” Io acconsento, ma non ho idea di quante possibilità avrò di far avere mie notizie tramite internet.

La cosa funziona, internet point ce ne sono ed anche a buon prezzo, così inizio a raccontare le sensazioni che provo, le mie emozioni, gli incontri, quello che mi accade nel quotidiano e questo mi fa anche sentire più vicino a casa. Già perché viaggiare è una grande passione, ma le mie radici sono qui e il desiderio di tornare alla fine di ogni viaggio nella mia amata casetta di Torino è sempre vivo e forte.

Ho ancora ben presente nella mente la sensazione che ho provato quando da Hushuaia, cosciente di essere a 14.000 km di distanza, ho sentito per telefono la voce di Davide, mio figlio, gli occhi lucidi e un nodo alla gola m’impedivano di parlare e lui che continuava a chiedermi “papi, che cos’hai...?”

Così anche nei viaggi successivi spedisco volentieri i miei brevi racconti letti da un numero sempre più nutrito di amici e sostenitori.

Eccomi qui dunque a documentare il tutto, con le e-mail spedite rigorosamente originali e corrette solo grammaticalmente e con le fotografie a corredo di quanto raccontato.

Ringrazio ancora di cuore chi mi ha pazientemente letto e mi ha aiutato rendendosi partecipe rispondendomi, sostenendomi ed incoraggiandomi.

Come sempre un caro abbraccio...

Gian Mario Bissacco