01/09/2016 - Sfida ad alta quota

 

Dopo il rilassante viaggio in Scozia di giugno con l’amico Roberto, abbiamo pensato bene di venire a cacciarci un po’ nei guai per le strade più trafficate e percorse dai più indisciplinati automobilisti che io abbia mai visto, nemmeno in Africa mi è capitato di vedere un caos del genere.

Con Debora e Cristina ci troviamo a Manali, una cittadina alle pendici dell’Himalaya nel nord dell’India. Siamo arrivati in aereo a Delhi e poi proseguito in bus fino a qui, domani proseguiremo per Leh, capitale del Ladakh, dove affitteremo un paio di Royal Enfield per gironzolare un po’ per queste splendide vallate. Nate e prodotte per anni in Inghilterra dal 1890 (è il più antico marchio motociclistico esistente), dal 1955 il marchio è stato acquistato da una casa indiana, oggi sono le moto più diffuse del paese ma lo stile delle due ruote inglese è rimasto.

La sfida di cui vi parlo nel titolo sta proprio qui, valicare il Khardung La, il passo carrozzabile più alto del mondo e noi cercheremo di farlo sulle due ruote. Parlo di sfida perché vi sono molte difficoltà da superare. 

La prima è la quota, 5.606 mt sono davvero tanti… Partendo da Leh che è a 3.400 mt dovremo affrontare 2.200 di dislivello in poche ore e il nostro fisico non è certo allenato a questo. Negli ultimi weekend Debora ed io ci siamo allenati un po’ camminando sulle nostre montagne e speriamo che sia sufficiente. Poi c’è il problema della strada, la prima parte è asfaltata ma poi ci saranno un bel po’ di km di sterrato duro, pieno di buche e strapiombi mozzafiato (questo da informazioni raccolte). Infine la guida a sinistra con il traffico che troveremo di auto, camion e mezzi di ogni tipo che vanno dove gli pare.

Noi siamo molto preoccupati per la carenza di ossigeno che dovremo affrontare ma siamo molto decisi a tentare, 800 mt più in alto del nostro Monte Bianco non sono uno scherzo. La Lonely Planet consiglia di non rimanere più di 15/20 minuti sul valico perché oltre è considerato rischioso. Per me per fare qualche fotografia saranno più che sufficienti!

 

baci ossigenati