22/05/2008 - Libro, cruciverba e Ipod

Libro, cruciverba e Ipod

 

L`avventura piu` emozionante che vi posso raccontare e` che per la prima volta nella mia vita sono riuscito a finire un cruciverba di Bartezzaghi. Non mi era mai capitato anche perche` non sono affatto semplici, probabilmente ci sono riuscito perche` per la prima volta non c`erano pittori fiamminghi del `400 o musicisti polacchi del XVII secolo... O se n`e` scordato, oppure stara` invecchiando anche lui.

Mi trovo a Kas, la cittadina che preferisco di tutta la Turchia. Si trova nella calda costa sud della Licia, con un bellissimo mare blu, un`atmosfera estremamente rilassante, ottimi ristorantini, deliziosi vicoli con negozietti, una leggera brezza che la sera ti fa dormire senza bisogno di condizionatore, e cosa potrei desiderare di piu`? Beh, in realta` un desiderio ce l`avrei... una biondina che mi spalmasse la crema doposole la sera, visto che sono un po` sbruciacchiato... ma non si puo` avere tutto.

Ho preso una stanzetta molto carina proprio sul mare con una bellissima veduta sull`isola di Kastellorizo, l`isola per noi italiani famosa per via del film "Mediterraneo" di Salvatores. Mi fa sempre impressione sta cosa, l`isola e`qui, a 2,5 km dalla costa turca eppure e`greca... quando Atene distera` 2.000 km! Oltretutto pure Kas era greca fino al 1930, i greci erano arrivati quasi a conquistare Ankara ma poi il valoroso Mustafa` Kemal li ha ricacciati indietro fino all`egeo.

Comunque, lentamente sto tornando e domani mi spostero` un po` piu` a nord, a Pammukkale, dove ci sono le famose vasche di travertino imbiancate dal calcare dell`acqua delle sorgenti termali. Sono parecchi anni che non ci vado e ho paura di rimanere un po` deluso, ma sono anche curioso di vedere com`è diventata dopo 25 anni...

Prima di salutarvi pero`, mi sarebbe rimasto un aneddoto carino...

Percorrevo il Mar Morto in Giordania, la strada era deserta quando scorgo nella corsia opposta una moto che avanzava. Naturalmente ci lampeggiamo e ci fermiamo, i bikers da queste parti sono merce rara. Sino ad ora ho incontrato un inglese di Londra nel deserto siriano, un egiziano con la compagna milanese alla frontiera con la Giordania che tornava a trovare i parenti al Cairo, i due ormai famosi russi Alexei e Sergey ad Aqaba e quest`ultimo, Arald from Frankfurt!

Gran simpaticone, grande e grosso con un bel barbone biondo rosso e una risata che la sentivano anche gli israeliani dall`altra riva del mare. Viaggiava su un bellissimo KTM 990 nuovo di pacca ed attrezzato di tutto punto. Dopo il solito scambio di consigli (sempre molto utili) su dove dormire, strade da evitare, posti interessanti da vedere ecc. gli chiedo se gli interessa una "cheap accomodation" in Aqaba ma lui con una risata mi dice che una volta, quand`era giovane cercava di spendere poco. Ora i soldi li ha e quindi se li gode per cui per dormire non bada a spese. Mi pare giusto...

Avendo saputo che stavo recandomi a visitare le rovine di Jerash dove lui e` appena stato mi consiglia lui un hotel. Al mio sguardo dubbioso mette le mani avanti e ridendo mi tranquillizza " no problem Mario, is not expensive" e per convincermi rovista tra i bagagli e tira fuori la ricevuta dell`hotel.

A me capita molto raramente che dove dormo mi diano una ricevuta, di solito si mettono i soldi in tasca e arrivederci ma quando capita la ricevuta ha sempre una voce sola: "room n..."

Guardo bene la ricevuta di Arald e dopo "room n..." vedo una lunga fila di altre voci, tutte uguali...

 

beer

beer

beer

beer

beer

beer

beer

beer

beer

beer

beer

beer

 

...non le ho messe a caso, le ho contate, erano 12!!!

 

baci spumeggianti

 

gm